Angeli, tra luci e ombre

 

Questa settimana ha chiuso la lista per la sfilata di Victoria’s Secret, in cui ci sono Irina Shayk e Kendall Jenner.

angeli

Un club che alcuni professionisti negare

C’è attorno a tre mesi per celebrare la sfilata di Victoria s Secret per il 2017, ma il colossale macchine di marketing che è ormai la fashion show più visti in tutto il mondo —è trasmesso da più di 190 paesi— non funziona più a tutto gas. In linea con i propri piani di espansione in Cina, il brand di lingerie ha confermato questa settimana che la manifestazione si sposterà a Shanghai, dove all’inizio di quest’anno hanno aperto un flagship store. La data di emissione —non la sfilata, che si svolge sempre alcuni giorni prima, il 28 novembre e, secondo il sito web models.com, calcheranno la passerella 61 modelli: 14 angeli con un contratto (ambasciatori ufficiale del brand), 31 recidivi e 16 i principianti. Tra i nomi più noti sono la brasiliana Adriana Lima e Alessandra Ambrosio, il vecchio sia di età sia di 36 anni, in numero di occorrenze; le sorelle Gigi e Bella Hadid; o Blanca Padilla, il primo modello spagnolo per ripetuta esperienza. Tra le assenze, colpisce spiccano Kendall Jenner, ha firmato per la firma rivale Perla e Irina Shayk, robaescenas dell’edizione 2016 di rivelare la gravidanza in passerella.

Per diventare un membro di questo club d’elite è considerato il sogno di qualsiasi modello, anche se il prestigio del marchio non è paragonabile a quella delle grandi case di moda per presentare le sue collezioni nel calendario ufficiale. Che cosa risponde a quel desiderio? Il più evidente è quello economico.Nove dei modelli che hanno sfilato nel 2016, sono tra i 20 più pagato al mondo e, secondo Forbes, i contratti di angeli, i veterani sono sette cifre, anche se acquisti più recenti mossa in una gamma molto più basso. Ma il vero jackpot è la fame: tranne rare eccezioni, per indossare l’ambita ali è un passaporto dritto allo status di top model, e la pubblicità e il livello di esposizione che genera questo grande spettacolo, si traduce in più contratti, più parate, più articoli, più seguaci sui social network. Quello che ha detto Ed Razek, chief marketing officer di Victoria’s Secret, in journal of the Telegraph: “È la più grande piattaforma al mondo per un modello, si può costruire una carriera.”

“Si diventa il proprio marchio”, ha dichiarato angelo Stella Maxwell allo stesso giornale.

maxwell

Dice un noto adagio che ogni volta che una campana suoni, un angelo ottiene il suo ali, ma questo non vale per Victoria’s Secret. Il casting che si è tenuto a New York nel mese di agosto, c’erano circa 400 candidati. Fatta eccezione per coloro che hanno già un contratto con il marchio, hanno tutti a partecipare a un processo di selezione in cui, una volta che il fisico spettacolare, è un dato di fatto, esso mira alla capacità di progetto di personalità. Come dettagliato il veterano direttore del casting, John Pfeiffer, sul sito di Vogue u.s.: “stiamo Cercando qualcuno che cattura l’attenzione, spiccano tra la folla. Chi non entrare in questa stanza, difficilmente lo farà in passerella”.

Fin dalla sua prima sfilata, un discreto evento presso il Plaza Hotel di New York nel 1995, il profilo dei modelli partecipanti si è evoluto secondo i canoni prevalenti —sempre in ambito estetico alegre, hiperfemenina e sexy che è il marchio di fabbrica della casa, anche se, secondo i suoi critici, non è abbastanza veloce. Gravati da accuse di mancanza di diversità dai suoi inizi, ha dovuto attendere il 2016 per vedere tre modelli neri sfilata con i suoi capelli corti, nero e naturale. Eletto nel 2017, meno della metà sono di colore bianco, ma più e più voci suggeriscono che anche tu hai aperto la porta per i modelli trans o plus size(nel 2015, con una campagna di lingerie intitolato #ImNoAngel e progettato per il modello di plus-taglia Lane Bryant accennato a questo in modo esplicito).

Diete

diete

È anche mettere in questione ogni anno, diete estreme e vizioso allenamenti fisici per cui le ragazze si sono presentate prima del giorno del D. Erin Heatherton, exángel, ha parlato il Motto, un sito web di Time magazine, della pressione fisica e psicologica, che stava cercando di perdere peso, secondo il marchio, ha extra: “sono Arrivato in un punto in cui una notte, dopo il ritorno dalla formazione, continuavo a guardare il cibo e ho pensato che forse sarebbe meglio semplicemente non mangiare.”

Nonostante tutto questo, il display di potere che assume la sfilata di Victoria’s Secret, con il suo squadrone di dee, le loro performance musicali da superstar internazionali, i loro abiti storici, i loro reggiseni con pietre preziose e dei suoi paesaggi, delirante è già parte della cultura popolare del nostro tempo; la prova è che ogni anno 800 milioni di paia di occhi affascinato il suo battito d’ali.

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *