Modelli XXL

xxl

Obesità

Come la standardizzazione dei formati di grandi dimensioni o di canto per l’obesità?

La moda ha diversificato i suoi canoni di bellezza, ma si sta spostando dall’estrema magrezza di manichini con sovrappeso.

obesista

“Abbiamo lanciato un messaggio molto positivo che fa capire che la bellezza non è limitato a una sola dimensione per tutte le donne,” ha detto il potente direttore dei numeri di costumi da bagno di Sports Illustrated. MJ Giorno ero felice per la sfilata di costumi da bagno, organizzato dalla presente pubblicazione in Australia con donne di diverse dimensioni. Ma in quel momento storico per la rivista afferrato meno titoli rispetto al dibattito che si è scatenato.

The Daily Telegraph, un giornalista accusato di “irresponsabile” perché tra i modelli, non solo aveva manichini con dimensioni tra 40 e 42 (il più utilizzato dalle donne), ma anche alcuni tra i 48 e i 54 anni, e questi sono “i rappresentanti di un grande problema nella società: l’obesità. Se a Parigi i modelli estremamente sottili sono esclusi coloro che sono al di sopra del peso raccomandato per una vita sana dovrebbe essere, ha detto a questo giornalista.

Da parte della comunità medica concordato.

 

L’obesità non è un problema estetico, ma una grave malattia che aumenta i rischi di malattie cardiovascolari, cerebrali o digestivo. Come spiega l’OCSE (l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico), nella loro relazione l’Obesità Aggiornamento 2017, uno ogni due adulti, e uno ogni sei bambini di tutto il mondo è obeso o in sovrappeso. In Spagna è il 25% della popolazione. E queste cifre continuerà ad aumentare in futuro.medica concordato

MJ Day è stato anche chi, dopo anni di ragazze magre sulla copertina di Sports Illustrated, ha scelto il modello che sta rivoluzionando il presunto misure perfette, Ashley Graham. Ambasciatore della taglia 46, Graham vuole bandire il concetto di grandi dimensioni e di cancellare lo stigma che segna di persone che non utilizzano un 36. “E ‘ l’era del corpo”, dice la modella. Il grasso, l’umiliazione, o umiliare e insultare qualcuno per il loro peso è perseguito ora praticamente.

Ma si dovrebbe mettere limiti sopra e sotto?

Ora che la moda è, infine, ha rotto il tabù della magrezza, questo potrebbe significare fare un passo indietro. Lo stigma di sovrappeso continua a fiore di pelle, soprattutto quando si è ancora considerati plus-size di tutto un 40 o 42. Medici avvertono, tuttavia, che mostra i modelli che non dispongono di una sana immagine può incitare a normalizzare l’obesità o anche celebrare, come hanno fatto Sports Illustrated sulla tua parata. Questo può essere pericoloso come l’assunzione di modelli di fumare in passerella, ha detto il presidente dell’associazione dei medici di Australia.

I sostenitori della diversità di bellezza, come Ashley Graham o del l’australiano Stefania Ferrario (immagine della Settimana della Moda di Melbourne e modello taglia 42), per sostenere una maggiore presenza sulle passerelle di donne che non sono alle estremità, manichini più reale“, in un intervallo di peso sano”. Sono quelli che mancano proprio ora sulle passerelle e negli annunci.